TRATTAMENTO ACQUA PER L'INDUSTRIA

Acqua affinata in base alle esigenze del cliente

Trattamento acqua industriale

A differenza delle utenze civili, in cui solitamente è necessario operare solo per il trattamento delle acque primarie, le realtà industriali necessitano anche di un trattamento per le acque di scarico, che non possono essere disperse se presentano elementi inquinanti dannosi per l’ecosistema.

L Tecnoimpianti fornisce delle tecnologie e dei processi in grado di coprire le esigenze per un’industria.

Acque Primarie

Le acque primarie sono le acque dei fiumi, dei laghi o delle falde acquifere. Perchè le industrie possano sfruttarne appieno le potenzialità, è necessario che siano sottoposte a specifici trattamenti. L Tecnoimpianti è in grado di fornire ai propri clienti le seguenti tipologie d’installazione:

  • Impianti di addolcimento;
  • Impianti di demineralizzazione;
  • Impianti di deferrizzazione o demanganizzazione;
  • Impianti a Osmosi Inversa;
  • Impianti di microfiltrazione;

Impianti di addolcimento

L’impianto di addolcimento industriale viene impiegato in tutte quelle applicazioni in cui risulta necessario ridurre la salinità dell’acqua, allo scopo di limitare le incrostazioni formate durante il surriscaldamento delle acque ed evitare la formazione di veli di calcare in grado di ridurre la lucentezza dell’oggetto da lavare, come per esempio un pezzo meccanico.

Gli addolcitori di L Tecnoimpianti, sono progettati per un completo funzionamento automatico e sono comandati mediante PLC delle migliori marche.

Impianti di Demineralizzazione

Gli impianti di demineralizzazione permettono l’eliminazione dei sali minerali disciolti in acqua, che possono causare inconvenienti nei processi industriali o incrostazioni ai generatori di vapore.

Vengono utilizzati soprattutto per alimentare centrali termiche, industrie alimentari, chimiche o farmaceutiche.

L’esercizio e la ricostituzione delle resine avviene in automatico mediante un quadro di comando e delle valvole opportunamente dimensionate.

Deferrizzatori industriali

Il ferro, il manganese e l’idrogeno solforato sono tre elementi difficili da rimuovere in acqua: il ferro in particolare, è in grado di passare dallo stato solubile a insolubile. Quando l’ossigeno o un agente ossidante sono presenti in acqua, il ferro tende a ossidarsi, comportando spesso intasamenti alle tubature, sporcizia e il degrado delle resine a scambio ionico nei sistemi di addolcimento, limitandone ampiamente il ciclo di vita.

In base al processo industriale, alla portata e alla quantità di ferro di rimuovere, si possono impiegare tre tipologie d’impianto:

  • Deferrizzatori a resine cataliche, interamente automatici ed ampiamente standardizzati;
  • Demanganizzatori a resine cataliche, idonei per fluidi di processo di elevata portata per la rimozione di manganese e ferro;
  • Deferrizzatori a resine selettive impiegati per tutti quei processi dove è richiesto un elevato livello qualitativo;

Impianti a osmosi inversa

Nata recentemente (alla fine degli 90’) la tecnologia ad osmosi inversa rappresenta la soluzione più efficace ed estrema per la filtrazione dell’acqua e la rimozione di elementi o metalli pesanti nocivi. Riesce infatti a trattenere dal 90% al 99,9% delle sostanze disciolte nell'acqua. Gli impianti ad osmosi inversa sono destinati a numerose applicazioni, tra cui

  • Dissalazione, trasformando acqua di mare, salmastra o di pozzo, in acqua potabile;
  • Rimozione di fosfati, calcio metalli pesanti, materiali radioattivi e di quasi tutte le molecole inquinanti presenti nell’acqua;
  • Industrie ospedaliere, alimentari, chimiche, elettroniche, farmaceutiche, galvaniche.

Microfiltrazione

La microfiltrazione utilizza il medesimo principio di funzionamento dell’osmosi inversa, utilizzando però membrane aventi un diametro dei pori non inferiori a 0,1μm. Pertanto, questa tecnologia può essere applicata come efficace sistema di pre-trattamento prima di passare alla nanofiltrazione o osmosi inversa.

Acque di scarico

Le acque di scarico rappresentano tutte quelle acque in cui le caratteristiche organolettiche sono state pregiudicate dall'azione antropica delle attività industriali, diventando portatrici di elementi pericolosi per la salute e per l’ecosistema.

Queste acque non possono essere reimmesse nell'ambiente, in quanto i recapiti finali (terreno, il mare, i fiumi ed i laghi) non possono ricevere una quantità di sostanze inquinanti superiori alla loro capacità autodepurativa. Pertanto, si rende necessario installare degli impianti di trattamento acque reflue in grado di migliorare la qualità delle acque in uscita.

Per questo settore, L Tecnoimpianti è in grado di fornire ai propri clienti le seguenti tipologie d’installazione:

  • Impianti di depurazione;
  • Impianti di ultrafiltrazione;
  • Impianti chimico-fisici;
  • Filtri multimedia automatici: Acqua trattata 80 m3/h;
  • Impianti a osmosi inversa.

Un tecnico di L Tecnoimpianti è al tuo servizio per trovare la soluzione che fa per te.

Compila il seguente modulo per prenotare la tua consulenza gratuita:

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

Nota sulla privacy

Leave a comment

Avviso Privacy

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di piu'

continua